MACBETH

MACBETH
Regia: Justin Kurzel
Interpreti:  Michael Fassbender, Jack Reynor, Marion Cotillard
Origine: Gran Bretagna, 2015
Durata: 113 minuti

"Macbeth" fa parte del grande gruppo delle tragedie scritte da William Shakespeare all'inizio del XVII secolo, ultima in ordine di tempo dopo "Amleto", "Otello" e Re Lear", la più breve, intensa e oscura e anche la più rappresentata nei secoli che ha affascinato milioni di spettatori a ogni latitudine e tempo e con cui i più grandi attori prima o poi si sono cimentati. L'amore tra il cinema e il genio inglese nasce fin da subito, proprio per la profondità dei personaggi, la ricchezza delle storie, la grandezza dei temi universali che le sue opere affrontano e che sono arrivate a noi con una freschezza ancora intatta. Le dolenti vicende del generale scozzese Macbeth che si lascia influenzare dalla previsione di un trio di streghe, che lo salutano come nuovo re di Scozia e dalle pressioni della moglie Lady Macbeth a realizzare la profezia a qualsiasi costo, lo portano al tradimento del cugino Re Duncan e al suo assassinio. Storia di ambizione sfrenata di potere di un uomo sostanzialmente buono e leale che tradisce innanzi tutto sé stesso, gli amici, i compagni d'arme, offuscato dal desiderio di rendere reale una profezia che si autosostanzia e prende forma dalla sua volontà e di quella della consorte. Presentato in concorso al Festival di Cannes 2015, "Macbeth" di Justin Kurzel rimane una trasposizione coraggiosa, con una messa in scena attenta al dettaglio e una forza emotiva che lo rendono un film molto più vicino ai tempi che stiamo vivendo.

Trailer

I commenti sono chiusi