GLI SVISTI DI STAGIONE 2018 rassegna al cinema Roma

Terminata la rassegna IL GIRO DEL MONDO CON 15 FILM dove si sono potuti ammirare alcuni tra i più bei film della stagione, al cinema Roma prosegue la programmazione di cineforum con GLI SVISTI DI STAGIONE cioè quei film che non si è potuto programmare nella precedente rassegna o nei fine settimana.
SPETTACOLO UNICO ORE 21,15
INTERO € 6,00 RIDOTTO € 5,00 TESSERE AMICI CINEMA ROMA 4,50

 

 

 

 

 

 

MERCOLEDI 2  E  GIOVEDI 3 MAGGIO
UNA DONNA FANTASTICA
Regia di Sebastian Lelio  Con Daniela Vega, Francisco Reyes, Luis Gnecco.
Drammatico - Cile  2017, durata 104 minuti.Santiago del Cile.
Premio Oscar Miglior Film Straniero
Orlando, un ultracinquantenne imprenditore tessile, ha una soddisfacente relazione con Marina e intende festeggiarne il compleanno con un viaggio alle cascate di Iguazu. La sera della ricorrenza ha un malore in seguito al quale cade dalle scale di casa. Marina lo porta all'ospedale e avvisa il fratello che sopraggiunge. Orlando è deceduto e Marina viene invitata dalla ex moglie a tenersi lontana dalle esequie e dalla sua famiglia. Non perché sia l'amante ma perché è una transgender.

 

MERCOLEDI 9 E GIOVEDI 10 MAGGIO
L'ORA PIU' BUIA
Regia di Joe Wright. Con Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James.
Drammatico - Gran Bretagna, 2017, durata 114 minuti.
Premio Oscar Miglior Attore Protagonista
Gran Bretagna, 1940. È una stagione cupa quella che si annuncia sull'Europa, piegata dall'avanzata nazista e dalle mire espansionistiche e folli di Adolf Hitler. Il Belgio è caduto, la Francia è stremata e l'esercito inglese è intrappolato sulla spiaggia di Dunkirk. Dopo l'invasione della Norvegia e l'evidente spregio della Germania per i patti sottoscritti con le nazioni europee, la camera chiede le dimissioni a gran voce di Neville Chamberlain, Primo Ministro incapace di gestire l'emergenza e di guidare un governo di larghe intese. A succedergli è Winston Churchill, con buona pace di re Giorgio VI e del Partito Conservatore che lo designa per soddisfare i Laburisti.

 

MERCOLEDI 16 E GIOVEDI 17 MAGGIO
QUANTO BASTA
Regia di Francesco Falaschi Con Vinicio Marchioni, Valeria Solarino, Luigi Fedele Commedia - Italia 2018  - durata 92 minuti
Arturo è un cuoco stellato caduto in disgrazia a causa del suo temperamento collerico, che gli ha fruttato un arresto per percosse e lesioni aggravate. La pena alternativa che gli è stata comminata è quella di insegnare a cucinare ad un gruppetto di ragazzi autistici affidati ai servizi sociali e supervisionati dalla bella psicologa Anna. Nel gruppetto spicca Guido, un ragazzo affetto da sindrome di Asperger, che ha un talento innato per l'alta cucina. Guido chiederà ad Arturo di fargli da tutor per un concorso culinario: uno di quelli che lo chef odia e che hanno partorito fenomeni mediatici come il suo acerrimo rivale, il simil-Cracco Daniel Marinari.

 

MERCOLEDI 23 E GIOVEDI 24 MAGGIO
LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE
Regia di Woody Allen  Con Jim Belushi, Juno Temple, Justin Timberlake, Kate Winslet Drammatico - U.S.A. 2017, durata 101 minuti.
Ginny ha sposato in seconde nozze Humpty che lavora nel Luna Park di Coney Island e gli ha portato in dote un figlio decenne con una spiccata tendenza per la piromania. Ginny è però insoddisfatta di quel matrimonio e trova nel bagnino Mickey un uomo colto che possa comprendere anche le sue velleità di attrice. Un giorno però arriva a sconvolgere i fragili equilibri Carolina, figlia di Humpty e fuggita dall'entourage del marito mafioso. Quando Mickey ne fa la conoscenza Ginny avverte l'imminenza di un pericolo.

 

 

MERCOLEDI 30 E GIOVEDI 31 MAGGIO
IL GIOVANE KARL MARX
Regia di Raoul Peck. Con August Diehl, Stefan Konarske, Vicky Krieps
Biografico - Francia 2017, durata 112 minuti.
Alla metà del Diciannovesimo secolo l'Europa è in fermento. In Inghilterra, Francia e Germania i lavoratori scendono in piazza per protestare contro le durissime condizioni nelle fabbriche, e gli intellettuali partecipano come possono all'opposizione. Uno di loro, il tedesco Karl Marx, a soli 26 anni è costretto a rifugiarsi a Parigi insieme alla moglie Jenny. Qui Karl conosce un suo coetaneo, Friedrich Engels, che, nonostante provenga da una ricca famiglia di industriali, simpatizza con le sue idee rivoluzionarie. Superate le prime resistenze, fra i due ragazzi nasce una solida amicizia che li porterà a conquistarsi la stima dei capi dei movimenti dei lavoratori. Fino a diventarne leader a loro volta.

 

I commenti sono chiusi